23 Nov 2020
23 Novembre, 2020

Come si vive in una casa ecologica?

Curiosità

La casa è lo spazio dove trascorriamo la maggior parte del nostro tempo, soprattutto in un periodo in cui gli spostamenti, a causa della pandemia da Coronavirus, sono fortemente limitati. Risulta centrale la scelta di vivere in una casa ecologica, espressione di valori importanti che durano nel tempo quali salubrità, sicurezza e benessere.

In molti hanno scelto di investire nella casa ecologica, simbolo di un modo di vivere e di abitare sostenibile. Sostenibilità è il perno intorno a cui ruota il modello immobiliare e imprenditoriale di Ecovillaggio Montale che costruisce applicando i principi della bioarchitettura e della bioedilizia, nel rispetto della natura, utilizzando materiali non inquinanti, di riciclo e soprattutto biodisponibili.

In questo quartiere nulla è lasciato al caso e ogni elemento concorre alla creazione del comfort abitativo fuori e dentro casa: dalla cromoterapia con la scelta dei colori pastello delle residenze e del verde colore dell’equilibrio alla massima efficienza energetica degli appartamenti che sono certificati Nzeb (Nearly Zero Energy Building – edifici ad energia quasi zero) e non utilizzano gas, alla raccolta delle acque piovane da utilizzare nei momenti di siccità. 

come si vive in una casa ecologica

Nelle case ecologiche il verde risulta un elemento indispensabile per migliorare la qualità di vita. La vista di alberi e siepi del verde parco, insieme al bianco delle residenze, regala a chi abita in Ecovillaggio una sensazione di equilibrio, pace e tranquillità. Le piante non hanno infatti solo un ruolo ornamentale ma svolgono funzioni fondamentali per la salute di tutti: mitigano il microclima, migliorano la qualità dell’aria attraverso l’assorbimento di CO₂ e la produzione di ossigeno, fondamentale per la nostra esistenza.

Un elemento importante dell’ecoquartiere è la mobilità sostenibile, una viabilità lenta che ricalca le centurie romane per coniugare passato, presente e futuro con lo stimolo alla mobilità elettrica”.

Le case di Ecovillaggio sono il risultato di uno studio interdisciplinare che mette al primo posto il benessere della persona in armonia con l’ambiente circostante.  Proprio questo nuovo modello  simbolo di maggior comfort abitativo è al centro di visit study da parte di  imprenditori appassionati, delegazioni scolastiche ed esperti del paesaggio, come accaduto a settembre di quest’anno, con l’iniziativa Giardini e Paesaggi Aperti 2020 promossa dalla delegazione  AIAPP Emilia Romagna.

Condividi su