Dicono di noi

Dicono di noi

Matteo Tagliazucchi

Una casa ecologica è la soluzione giusta anche per una giovane coppia. Questa è l’opinione di Matteo Tagliazucchi, dal 2014 residente in Ecovillaggio Montale: “io e mia moglie siamo rimasti colpiti dalla cura dei dettagli di queste palazzine che si rivelano altamente performanti dal punto di vista energetico e climatico.  Entrambi eravamo abituati a vivere in case tradizionali, quindi energivore e ritrovarsi in una palazzina in classe A4 (e Nzeb ndr) è qualcosa di unico che genera benessere tutto l’anno, in tutte le stagioni. Il vero punto di forza di questa nuova tipologia di case ecosostenibili è il micro-clima sempre presente in casa, da mattina a sera. Una sensazione piacevole con qualsiasi condizione climatica all’esterno. Alla luce di questi vantaggi e del notevole risparmio in bolletta, consigliamo ad un target giovane le proposte di Ecovillaggio Montale”.

Cristina Decenti

“Prima di scoprire Ecovillaggio associavamo al concetto di ecosostenibilità la parola ‘rinuncia’ – spiega Cristina Decenti. – Poi vivendo in una casa green ci siamo accorti che non rinunciavamo a nulla. In Ecovillaggio non c’è il gas metano e pensavamo sarebbe stato difficile cucinare. Niente affatto. Nel nostro appartamento non abbiamo nè caloriferi, nè termoarredi, eravamo pronti a coprirci di più. Vivendolo ci siamo dovuti ricredere in positivo e grazie al riscaldamento (e raffrescamento) a pavimento che mantiene una temperatura interna di 22 gradi centigradi con pochissimo dispendio di energia”.

Marcello, Sabrina, Vanessa e Martina

Siamo una famiglia di 4 persone: Marcello, Sabrina, Vanessa e Martina. Abitiamo in Ecovillaggio da febbraio del 2018. In questi primi 5 mesi abbiamo migliorato la qualità della nostra vita perché abitare in una casa eco sostenibile che non “danneggia” l’ambiente è un valore aggiunto. Sicuramente consiglieremmo ad altre persone di vivere in Ecovillaggio. Quando si rientra a casa dopo una lunga giornata di lavoro e si imbocca il vialetto d’ingresso circondati dal verde si prova immediatamente un senso di benessere. Questa sensazione ci accompagna anche una volta entrati in casa. Le grandi vetrate che fanno entrare tanta luce, il verde che si può scorgere da ogni finestra, il comfort di una casa tecnologicamente all’avanguardia sempre con grande rispetto per l’ambiente. Questa è la nostra esperienza in Ecovillaggio.”

Gabriele Morandi

Altro aspetto che piace gli abitanti di Ecovillaggio Montale è lo stile architettonico e “l’estetica” che accomuna gli edifici: “Oltre all’eleganza – spiega Gabriele Morandi, un altro abitante – si gode la salubrità degli ambienti con il ricambio automatico dell’aria ed il deumidificatore, nonchè la percezione dell’uniformità di temperatura interna in ogni angolo della casa e vicino agli infissi. Gli spazi a verde comune sono ben organizzati, le utenze e le spese condominiali sono molto contenute”.

Weiner Reggiani

“Ti fa sentire proprio soddisfatto della scelta fatta per noi e per l’ambiente, costo a parte”.

Con riferimento all’acquisto di un appartamento in Ecovillaggio Montale, il Sig. Wainer Reggiani e famiglia commentano con soddisfazione il servizio andato in onda nel tg di TRC Modena dedicato all’ecoquartiere e alla sua capacità di contrastare i cambiamenti climatici.

E’ un messaggio pieno di soddisfazione quello che il sig. Reggiani condivide con gli imprenditori di Ecovillaggio, orgoglioso di essere tra i futuri residenti di un quartiere, bio ed ecostenibile, che ha applicato i tre postulati indispensabili (Non utilizzare combustibili fossili, Riforestare, Smettere di produrre rifiuti da smaltire) che ha cambiato rotta ed azzerato le emissioni.

Ecovillaggio infatti non emette CO2 perchè ha completato la transizione verso le energie rinnovabili attraverso l’efficientamento energetico. In più ha riforestato e ogni anno solo dalla riforestazione assorbe 100 tonnellate di CO2 attraverso l’utilizzo del verde il quale è indispensabile per mitigare il microclima.

La famiglia Reggiani si trasferirà nel lotto 11 di Ecovillaggio a gennaio 2020 aggiungendosi alle oltre 70 famiglie che hanno scelto un nuovo modo di vivere ed abitare, dove benessere e confort sono elevati, ma soprattutto dove la natura è in armonia con l’uomo.

Condividi su