Mobilità sostenibile ecopillola

Si è parlato di edilizia sostenibile e di buone pratiche a Klimahouse, manifestazione leader del risparmio energetico ospitata dal 23 al 26 gennaio scorsi presso il quartiere fieristico di Bolzano. Nelle adiacenze di Klimahouse sono tornate le cupole geodetiche di Isola Ursa: un luogo di sensibilizzazione sui temi ambientali e in particolare di riflessione sui cambiamenti climatici.

A portare un contributo culturale numerosi relatori di fama nazionale, professionisti del settore, volti noti del piccolo schermo come Licia Colò e divulgatori ambientali come Luca Lombroso.

Nel contesto di consigli per la lotta al riscaldamento globale, Luca Lombroso si è fatto portavoce di un messaggio di cambiamento per la salvaguardia del Pianeta e del nostro futuro, prima che sia troppo tardi. Nel suo intervento ha evidenziato i comportamenti virtuosi che dovremmo attuare e la crescita in Italia di progetti virtuosi, dal settore delle nuove costruzioni a quello della mobilità sostenibile. Parlando di edilizia, il meteorologo certificato ha portato all’attenzione di giornalisti, ingegneri e professionisti il nostro esempio di ecoquartiere di Montale, raffigurato nelle sue slides. Un bene intergenerazionale pensato, progettato e realizzato secondo un approccio si ecosostenibilità a 360 gradi. Un quartiere simbolo dell’innovazione e del comfort abitativo che si traducono in aumento della qualità di vita.

A seguire la proposta in sala dell’ecopillola dedicata al tema della mobilità del futuro, la mobilità elettrica, registrata dallo stesso Lombroso a bordo di un’ innovativa auto elettrica nei dintorni di Ecovillaggio Montale. Il successo delle  ecopillole  si lega all’immediatezza del contenuto, all’attualità degli argomenti e al ritmo dell’ eco-storytelling.

Riproponiamo di seguito il testo dell’ecopillola presentata a Isola Ursa (Klimahouse):

“Qui siamo oltre, siamo veramente nel futuro. Non è più solo un’auto. Siamo in questo tipo di mobilità, in un sistema integrato sempre connesso.

Dobbiamo uscire anche dai luoghi comuni di perdere il piacere della guida perché qui andiamo anche con maggior sicurezza grazie a tutti i dispositivi.
Dobbiamo uscire anche dai pensieri e dal luogo comune che l’automobile deve fare rumore. Qui ecologicamente si viaggia in silenzio e quando c’è necessità ci sono sensori e segnali per i pedoni.

Altre cose che vengono chieste legittimamente: da dove proviene l’energia?
Si ricarica da fonti energetiche rinnovabili, da fotovoltaico, solare, eolico, geotermico a bassa entalpia, idroelettrico. Basta avere le fonti nella propria abitazione o affidarsi alle apposite colonnine purchè naturalmente l’energia provenga da gestori che forniscono elettricità prodotta da fonti rinnovabili.

L’ultima cosa che dobbiamo dire riguarda il dubbio di quello che abbiamo sotto: le batterie. Lo smaltimento come tutte le cose va gestito.

Tutte le cose hanno un inizio e una fine. Dobbiamo passare a termini di economia circolare.
E anche le batterie entrano nell’economia circolare, possono essere utilizzate come sistema di accumulo. Possono essere a fine vita naturalmente riciclate in modo sostenibile e attento. Riutilizzando i materiali che peraltro a maggior ragione devono essere riutilizzati e riciclati perché rari.

ISOLA URSA, appuntamento atteso nel contesto fieristico, si pone l’obiettivo di ampliare ed arricchire le conoscenze esistenti in materia di sostenibilità ambientale, attraverso la condivisione di idee, ricerche ed esperienze.

Ecovillaggio Montale ringrazia Luca Lombroso per l’impegno costante nella divulgazione di modelli di sviluppo sostenibili e per aver raccontato il nostro progetto immobiliare nell’ambito dell’evento internazionale di Klimahouse.

 

 

Condividi su