20 Dic 2017
20 Dicembre, 2017

Bonus Casa Novità in arrivo 2018

Eco News

Bonus Casa Novità 2018

Bonus CasaIl disegno di legge di Bilancio 2018, in attesa di approvazione, è pronta a introdurre novità importanti sui bonus per la casa.

In attesa che il testo sia approvato senza modifiche anche alla Camera anticipiamo alcuni vantaggi per chi deciderà di comprar casa a partire da Gennaio 2018.

 

Si prospettano una serie di detrazioni fiscali per l’acquisto dei mobili e la proroga che riguarda il bonus mobili che si andrà a sommare allo sconto fiscale dell’Ecobonus.

Un’altra novità che ci si aspetta di trovare all’interno del testo della Legge di Bilancio di quest’anno è l’entrata del bonus verde, cioè una detrazione del 36% per spese fino a 5.000 euro sulla cura di terrazzi e giardini privati.

Vediamo nel dettaglio questi ed altri incentivi per chi acquisterà casa nel 2018.

“Schermature solari” il bonus scende al 50%

Scenderà dal 65% al 50% la detrazione fiscale per le spese relative agli interventi di acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari e di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione e a biomassa.

“Bonus verde” per giardini e terrazze

Gli interventi di sistemazione a verde delle aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze e recinzioni, nonché la realizzazione di impianti di irrigazione e pozzi saranno incentivati con una detrazione fiscale dall’Irpef del 36% delle spese sostenute nel 2018, fino ad un massimo di 5mila euro per unità immobiliare.

Si tratta di interventi di sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi, nonché volti alla realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

La stessa detrazione spetta anche per le spese sostenute per interventi effettuati sulle parti comuni esterne degli edifici condominiali di cui agli articoli 1117 e 1117-bis del codice civile, sempre per importo massimo complessivo di 5mila euro per unità immobiliare a uso abitativo.

In tal caso, la detrazione spetta al singolo condomino nel limite della quota lui imputabile, sempre che la stessa sia stata effettivamente versata entro i termini di presentazione della dichiarazione dei redditi.

“Bonus Mobili” prorogato di un anno

Chi ristruttura il proprio immobile potrà usufruire ancora per un anno una detrazione Irpef del 50%, con un tetto di 10mila euro per unità immobiliare, per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare l’immobile.  Da questo bonus trarranno beneficio tutti i cittadini che faranno un acquisto di mobili o elettrodomestici con classe uguale o superiore ad A+ e che presenteranno la richiesta nella dichiarazione dei redditi.

Condividi su