Energia

Lo spirito che anima la costruzione di Ecovillaggio si può riassumere nel concetto che la principale fonte di energia “pulita” è quella che risparmiamo.
In Ecovillaggio, la progettazione di case ecologiche a risparmio energetico, ha tenuto conto di diversi fattori riguardanti:

_lo spazio esterno, ovvero: il controllo del soleggiamento, della ventilazione in estate, la protezione dai venti invernali
_lo spazio di confine ovvero: la coibentazione e l’inerzia termica, l’integrazione e l’uso solare sia attivo che passivo, le chiusure trasparenti
_lo spazio interno ovvero: la progettazione solare passiva e quella impiantistica a basso consumo energetico, infine la ventilazione naturale e/o meccanica controllata dell’aria.

albero

Si calcola che circa un terzo dell’energia consumata sia attribuibile al residenziale tradizionale. Ridurre questo impatto si può, ed è proprio così che hanno agito i progettisti dell’ Ecovillaggio, rifacendosi come base di partenza ai principi della bioclimatica: si prende in esame il clima locale, si orientano gli edifici in modo da sfruttare l’apporto energetico del sole e dei venti e gli ombreggiamenti estivi delle alberature. Ma non si sono limitati soltanto a questo per favorire il risparmio energetico, secondo un approccio biocompatibile e ecosostenibile: il passo successivo è stato lo studio di un involucro-casa che fosse ben isolato e che avesse dunque elevate prestazioni in termini di sfasamento e smorzamento dell’onda termica. Così facendo la quantità di energia necessaria risulta ampiamente ridotta rispetto ad edifici “tradizionalmente” edificati.

Tutti gli edifici dell’ Ecovillaggio sono dunque case ecologiche a risparmio energetico, capaci di ridurre i consumi del 70-80%. Utilizzano infatti fonti rinnovabili come il fotovoltaico e il solare termico per la produzione di buona parte dell’energia necessaria. Tutto garantito dalla certificazione energetica degli edifici come previsto dall’atto di indirizzo della regione Emilia Romagna ed a maggior tutela dell’investimento effettuato. Coibentazione, salubrità degli ambienti e risparmio energetico dunque sono i criteri guida per la progettazione sia dell’involucro che degli impianti di tutte le residenze dell’ Ecovillaggio, assicurando il maggior confort abitativo.

Condividi su