Abitare

Abitare in una casa, abitare un luogo: sentirsi a casa non soltanto dentro i confini della propria casa arredata per il personale gusto e piacere ma anche al di fuori di questa nell’ambiente che la circonda prolungando le sensazioni di benessere ed accoglienza che si desiderano quando si arriva finalmente a casa. Queste le caratteristiche e le priorità secondo cui è stato sviluppato il concetto di “abitare” dagli ideatori dell’ Ecovillaggio di Montale, che hanno concepito il nuovo quartiere come una struttura urbana verde ecosostenibile.

abitare in una casa ecologica

Oltre alle residenze private, un’area pubblica, che si concentra all’interno dell’area del piano e svolge una importante funzione di connessione sia in direzione Est-Ovest che in direzione Nord-Sud, tra le nuove urbanizzazioni e con gli importanti assi viari di via Vandelli e via Vecchi. l’area pubblica comprende tre elementi fondamentali: il verde pubblico ovvero il parco, l’asilo nido e la piazza (che si affaccia su via Vandelli e la collega direttamente con il parco). La mobilità lenta e sostenibile è promossa dai collegamenti pedonali che si creano tra le residenze all’interno del sistema di queste aree.

Si è tenuto conto che Montale ha vocazione residenziale da decenni e si qualifica come “zona di ville”. Le residenze proposte, anche quando plurifamiliari, desiderano caratterizzarsi quindi come ville. Il clima, le assonometrie solari ed il conseguente diritto al sole, come la visuale libera hanno guidato la scelta della distribuzione dei fabbricati: case dove gli spazi sono organizzati in modo da rispondere alle esigenze dell’uomo e all’equilibrio con l’ambiente.

Nell’ Ecovillaggio si costruiscono case prestando molta attenzione all’energia che consumeranno per essere riscaldate in inverno e raffrescate in estate: si valorizza fin dalla fase di progettazione l’apporto gratuito dell’energia dal sole, dai venti e dal corretto utilizzo del verde. La creazione di un involucro ben isolato che elimina dispersioni ed aumenta il confort ed il benessere alla persona, è una priorità.
Diverse le tipologie proposte: ville mono o bifamiliari, palazzine da cinque a dieci alloggi composte da appartamenti di varie metrature e da splendidi attici. L’ omogeneità architettonica dei vari edifici, l’arredo del verde e del floreale nell’urbanizzazione aumentano il piacere dell’abitare già all’imbocco della strada di ingresso all’ Ecovillaggio.

Condividi su